Cronaca

Tutti contro l’operazione Grand Tour sull’Appia Antica: appello al ministro Franceschini

imagesIn difesa dell’Appia Antica e contro l’Operazione Grand Tour  della società Autostrade per l’Italia scendono in campo l’Associazione Bianchi Bandinelli unitamente al Comitato per la Bellezza, Salviamo il paesaggio, Italia Nostra Roma, la Rete dei comitati per la difesa del territorio ed Eddyburg. La proposta, sottoposta al Ministero dei Beni Culturali, avrebbe come centro vitale quella di privilegiare la mobilita’ privata su gomma per l’Appia Antica, corredando il tutto da punti di ristoro, laboratori ed altro. “Un’operazione inverosimile con la quale la società si candida a definire il progetto e a contribuire a un nuovo modello di gestione dell’Appia Antica affidato a un’unica cabina di regia – fanno sapere le associazioni in un comunicato congiunto diffuso a mezzo stampa – Si conferma in tal modo la strategia cara al ministro Dario Franceschini di depotenziare le soprintendenze, sottomettendole di fatto a soggetti estranei al mondo istituzionale, alla cultura e alla ricerca.” La questione si insinua all’interno della problematica legata ai rapporti molto tesi tra sovrintendenze e ministero e che nei giorni scorsi aveva visto il voto favorevole presso la commissione ambiente della Camera sull’emendamento ‘museruola’ per le Sovrintendenze. In piu’ si deve soltanto pensare a quale sia il delicato connubio, tuttora esistente, tra ambiente e beni archeologici caratterizzante la Regina Viarum.

220px-Via_appia

L’Appia Antica può essere considerata a ragione la prima autostrada della storia. Voluta dal console Appio Claudio Cieco, fu realizzata per il primo tratto da Roma a Capua nel 312 a.C. Solo intorno al 190 a.C. fu completata fino a Brindisi, divenendo così il principale asse di espansione e comunicazione tra Roma e la Grecia. Attratti dal prestigio della regina viarum, ricchi, poveri e successivamente nobili di ogni epoca, edificarono accanto ad essa, lasciando ai posteri splendidi monumenti e vestigia nella campagna che circonda l’Appia. ‘Ci riserviamo di entrare punto per punto nel merito della proposta,  – proseguono le associazioni che hanno lanciato un appello nel web -limitandoci per ora a denunciarne l’aspetto più sconcertante: la mobilità privata su gomma come elemento irrinunciabile e caratterizzante dell’Appia Antica. La società è pronta a mettere a disposizione le proprie tecnologie autostradali, realizzando attività di comunicazione e marketing, punti di ristoro, laboratori e mostre. La società Autostrade fa il suo mestiere e si comprende il suo interesse a occuparsi di un luogo di eccellenza. Sorprende invece il ministero per i Beni culturali, in primo luogo perché la regina viarum la si percorre a piedi, in bicicletta, a cavallo, in carrozza, con qualche bus elettrico, ma soprattutto perché delegittima le proprie strutture che, da tempo, e proprio sull’Appia Antica, hanno costruito spazi pubblici straordinari, apprezzati da cittadini e turisti. In nome di Antonio Cederna, l’uomo cui si deve la salvezza dell’Appia Antica e la modernità della sua concezione, ci opponiamo con determinazione all’accordo Beni culturali società Autostrade e, in nome di Antonio Cederna,  – concludono le associaizioni – lanciamo un appello a quanti in Italia e nel mondo civile non sono disposti a barattare la storia e la cultura per un piatto di lenticchie.”

Il testo dell’appello è anche sul sito ABB http://www.bianchibandinelli.it/2014/07/15/14-luglio-2014-comunicato-congiunto-contro-laccordo-mibact-austostrade-per-litalia-per-lappia-antica/

3 risposte »

  1. Rimango allibito nel leggere certe proposte… Alle volte ho l’impressione che questo paese sia governato da una banda di cerebo-motulesi (aka: perone che hanno perso le strutture cerebrali preposte a spostarsi senza fare uso di un’automobile).

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...