Blog

Arte e politica: Mikis Theodorakis e la generazione degli intellettuali romanticamente ritrovati

th-1Dall’isola di Chio al mondo, dall’arte all’impegno politico, Mikis Theodorakis, che compie oggi 89 anni, ha espresso se’ stesso come spirito a tutto tondo per circa 70 anni. Ha veicolato la musica popolare, la poesia greca contemporanea e il sogno illuminista della liberta’ e dell’eguaglianza. Uomo che ora, a studiarne le gesta, rimane un solitario araldo di quella generazione di pensatori ed artisti colti e squisitamente creativi, pronti a contaminare il mondo con l’idea della felicita’ del futuro, e dei quali la societa’ attuale e’ poverissima. Da Theodorakis a Bauman, il salto generazionale e’ inesistente e dunque tanto piu’ paradigmatico del ‘buco nero’ filosofico nel quale e’ immersa la societa’ europea attuale. Zygmunt Bauman ha scritto pagine estremamente interessanti sulla fine degli intellettuali nella contemporaneita’.  Fine che la cultura liquido moderna ha sancito con l’imporsi della figura del cliente del bello piu che del fruitore sedotto dal bello tipico del passato. E tutto cio’ emerge ancora piu’ consapevolmente dalla mancanza di risposte agli appelli che ancora oggi potrebbero far assumere importanti decisioni politiche a governi di qualunque livello, comunali, regionali,  nazionali e internazionali. Quante volte essi cadono nel vuoto? quante volte le generazioni piu’giovani si sono rivolte a spiriti consolidati senza trarne risposta? Se dovessimo cercare intellettuali, scrittori, musicisti, artisti in genere pronti ad avere un occhio rivolto al futuro, la lista sarebbe ben scarna. Se dovessimo rivolgerci a intellettuali pronti a sostenere, magari anche solo con una firma in calce ad una lettera, un movimento di opposizione a progetti scellerati propri del presente, la lista qui sarebbe un po’ piu’ nutrita ma l’eta’ media sarebbe altissima. Non si venga a dire che gli intellettuali ora muoiono di fame perche’ in fondo cio’ e’ sempre avvenuto, lo stesso Theodorakis fu esiliato. Ma allora siamo di fronte ad un vero e proprio mutamento antropologico? probabilmente si’. Perche’ da decenni ormai si e’ smesso di pensare al futuro degli altri, propri eredi compresi, come impulso alla riflessione sull’esigenza di una felicita’ collettiva e le generazioni si sono via via spente di fronte ai mezzi di comunicazione di massa che invitavano al consumo senza limite. Ora pero’ che il consumo e’ diventato un lusso forse si puo’ di nuovo tornare, almeno con il pensiero, a meditare sulla costruzione di societa’ diverse, e piu’ felici. Esiliati dal pensiero per anni di consumo sfrenato, relegati a vendere idee semplici e condivisibili dal numero piu’ alto possibile di clienti, oggi forse potranno far ritorno nella loro patria, i pensatori, i filosofi, gli artisti, i musicisti? Un ritorno ad un sogno epico  di impegno sociale con una contaminazione alimentata da germi di felicita’? forse e’ giunto il momento. D’altronde se le citta’ iniziano a vivere di sentimenti, vedi le cartografie emozionali o la geografia emotiva, forse e’ il caso che anche le vite dei singoli inizino a sognare il futuro felice perche’ l’uomo maturo e’ quello che ha elaborato la sua fase distruttiva e nichilista per volgere le energie alla costruzione della gioia con una sua missione terrena, sia essa permeata da spirito politico, religioso, filosofico pronto al ‘Fare’ e non solo al ‘parlare’. Un piccolo spunto per intellettuali romanticamente ritrovati? forse si. Ma intellettuali impegnati davvero, non solo a chiacchiere di fronte ad una tastiera. Il mio grazie sentito oggi ed i miei migliori auguri a Mikis Theodorakis e con lui a tutti i grandi spiriti della sua generazione che, con per il solo fatto di esistere ancora, rappresentano un punto di riferimento per intellettuali che tentano romanticamente di costruirsi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...