Blog

Monte Ciocci: un parco nato dal cuore che lancia un SOS

foto-11

Un parco che nasce dal cuore dei cittadini, dalla volonta’ dei residenti che, caparbiamente per quindici anni, lo hanno voluto.  Si e’ sviluppata cosi una realta’ di grande respiro per un’intera zona della capitale. Il parco di Monte Ciocci e’ stato aperto al pubblico recentemente, più precisamente lo scorso anno a luglio, in seguito alle pressioni decise del Comitato Monte Ciocci ma è balzato agli onori delle cronache cittadine da quando il Sindaco Marino ne  ha inaugurato la pista ciclopedonale che collega l’area del parco con Santa Maria della Pietà. Una collina di terra strappata ad una probabile speculazione privata e che ospita anche un istituto scolastico, l’Istituto  di Agraria Domizia Lucilla. Un polmone verde che unisce  la zona intorno a Piazzale degli Eroi, Valle Aurelia con la Balduina. Un’area che garantisce ossigeno ad una zona centrale molto densa di popolazione della capitale.  “La volonta’ del nostro comitato costituitosi proprio per far fronte a risanare un area fortemente degradata in preda ad abusivi insediati negli anni  e’ chiara – sottolinea il Comitato Monte Ciocci – noi abbiamo spinto le istituzioni, Roma Capitale in primis, a realizzarne un parco pubblico e noi ci stiamo impegnando al momento, perchè economicamente critico, a  prenderci cura dell’area.

foto-13

Abbiamo accolto il segnale di richiesta di aiuto da parte del Municipio XIV garantendo sistematiche azioni di svuotamento dei cestini e ripulendo l’area  di quanto gli incivili lasciano in giro. Stiamo spingendo comunque il Municipio a continuare con quanto ancora rimasto irrisolto.” Il riferimento e’ chiaro ed immediato, come per la Fontana nebulizzatrice che giace purtroppo priva di acqua e l’ irrigazione del verde . Pare che ignoti abbiano asportato 400metri di  fili elettrici che garantivano l’alimentazione anche degli irrigatori sparsi lungo tutto il parco. La cabina elettrica che ospitava la centralina giace divelta. . Ma andando piu’ in basso e camminando oltre si notano alcune alberature che necessitano di cure e sicuramente ci si chiede quale sara’ il futuro anche dei camminamenti poiche’ il monte e’ costituito da argille e quindi estremamente condizionabile dai corsi d’acqua che vi scorrono in sotterranea.

la fontana nebulizzatrice

la fontana nebulizzatrice al momento fuori uso

“Abbiamo rapporti quotidiani con il Municipio che ci hanno garantito almeno 3 o 4 sfalci l’anno che sono sufficienti, per il resto attendiamo ancora una volta fiduciosi – proseguono dal comitato – certi che questo è un gioiello che sempre più persone stanno conoscendo e amando.” Tutti gli interventi sollecitati in continuazione dal Comitato si spera giungano al più presto perchè nulla è piu’ pericoloso che lasciare in abbandono un’area caratteristica di un parco  fiore all’occhiello per tutti, istituzioni comprese.  “Nel frattempo noi stiamo facendo del nostro meglio vigilando anche su possibili idee malsane, sempre pronte per essere attuate, perchè è certo  – concludono i cittadini – che non ci faremo scippare questo parco ottenuto con tanta tanta fatica e perseveranza.” Sul problema interviene deciso il presidente della commissione patrimonio, Pierpaolo Pedetti: “A settembre convochero’ una commissione specifica – ha dichiarato – in modo da mettere in luce le varie problematiche e tutte le competenze. Il parco deve vivere, senza se e senza ma.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...