Blog

Violenza di genere e femminicidio: uno smile per la riapertura del centro di Tor Bella Monaca

nuova cartella iphone fino a luglio 2014 152 (2)Raccontare le storie degli altri e’ come viverle in prima persona. L’immedesimarsi nelle vite di persone incontrate anche casualmente e solo per poche tempo e’ una capacita’ che il narratore o il giornalista devono possedere innata. E Amalia Zampaglione, giornalista freelance e da tempo impegnata in azioni di contrasto alla violenza di genere, manifesta questo requisito in modo egregio. Chiunque leggesse il suo profilo biografico capirebbe che Zampaglione per presentarsi al lettore usa proprio il richiamo alla storia intima e personale come un sollecito ad entrare in contatto con la sua anima prima che con la sua parola scritta. ‘Ho deciso di aderire anch’io all’iniziativa di uno smile contro l’indifferenza delle Istituzioni verso un tema di così greve e di grave rilievo – ha detto la Zampaglione sorridente in una foto sorridente realizzata per la campagna per la riapertura del centro antiviolenza di Tor Bella Monaca per la quale si sta spendendo – quale è la violenza di genere’

Categorie:Blog, Prima pagina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...