Blog

Stadio a Tor di valle: cinque commissioni congiunte in comune per configurare la pubblica utilità del progetto

Stadio a Tor di Valle: consiglieri, progettisti e cittadini a confronto in cinque commissioni congiunte. E’ iniziato così il procedimento di attribuzione della pubblica utilità da parte del comune di Roma al progetto dello stadio a Tor di Valle. ‘Quella di oggi e’ una prima commissione sullo stadio della Roma – ha introdotto Antonio Stampete, presidente della commissione urbanistica della comune di Roma – oggi raccogliamo tutti i pareri dei portatori di interesse e dei consiglieri, pareri che sono raccolti proprio per individuare il percorso migliore e migliorativo della delibera’. Ad introdurre la discussione, Lorenzo Busnengo, progettista della parte urbanistica dell’iniziativa dello stadio e del business Park annesso. ‘Dati i tipi di intervento che si vanno ad operare si configura anche una variante urbanistica che sarà approvata poi sul progetto definitivo che accogliera tutti i pareri per la procedura di variante’, ha detto Busnengo. L’unificazione della via del mare con la via Ostiense, l’attaversamento dell’area con una arteria e un collegamento con un sistema di ponti, il prolungamento della linea B fino alla stazione di Tor di valle, utilizzando i binari e le sedi che già esistono, nonché la trasformazione della ferrovia Roma-Lido e il ponte ciclopedonale che metta in connessione l’intervento con la ferrovia regionale che congiunge con l’aereoporto di Fiumicino, questi i punti esposti dal progettista per la pubblica Utilità del progetto. Il programma consta infatti di diversi elementi, lo stadio vero e proprio, l’area delle torri e del business Park che cinge la struttura dello stadio vera e propria per un’operazione di densificazione urbanistica per la quale il vero problema e la vera questione e rappresentata dal riconoscimento della pubblica utilità, necessario per il prosieguo delle procedure. ‘Noi dobbiamo fare alcune scelte sul piano procedurale molto precise perché qui si aggiungono dei pesi insediativi pari a una nuova centralità – ha sottolineato Pierpaolo Pedetti iniziando gli interventi dei presidenti delle commissioni – questa area non è stata presa in considerazione come centralità nel PRG perché era una area molto debole dal punto di vista delle infrastrutture perché in questo caso le cubature qui coprono l’80 per cento delle infrastrutture. Poi vanno quantificate specificatamente le opere pubbliche e a quanto corrisponde questo valore ma da parte dell’amministrazione. Capire poi se è’ una variante urbanistica oppure no, se si tratta di una centralità o no, ecco questo e’ un tema fondamentale per i prossimi giorni’ ‘opere pubbliche: ci sono le opere strettamente connesse allo stadio e poi ci sono quelle che hanno un respiro diverso, cittadino – ha aggiunto Athos De Luca, presidente commissione ambiente – noi non siamo mai riusciti a fare tutte le opere pubbliche prima dello stadio, non so come si possa garantire ciò, quindi il nodo centrale e’ quello della mobilità’ ‘noi chiediamo di andare ad analizzare bene la questione delle opere che in quartieri limitrofi non sono state ancora rese ai cittadini – ha aggiunto Gemma Azuni di SEL in un discorso serrato in cui le criticità sono emerse a sprazzi in quanto la documentazione è stata consegnata per intero solo stamani. Molto critico l’intervento del movimento cinque stelle. ‘questa volta ad essere cementificata sarà un’ansa del Tevere – ha evidenziato Enrico Stefano del movimento cinque stelle – i làti oscuri sono molti. L’amministrazione capitolina si fa trascinar dagli immobiliaristi nel disegno della città rinunciando ad una facoltà di pianificazione. Dove è’ dunque la grande opportunità per Roma? Ci sono circa dieci centralità urbane ancora da pianificàre, scegliamo un’area tra queste’. Di diverso tenore, la partecipazione dei cittadini vera e propria che ha occupato la fase finale della seduta e la questione delle prossime convocazioni dei cittadini e delle associazioni. A prendere parte alla seduta, il WWF Lazio, Italia Nostra e il Comitato Salute ed Ambiente Eur.

20141002-152303.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...