Cronaca

Laurentino: cittadini con la ramazza in mano per salvare il parco dal degrado

10477892_10204116685149967_8036575528873815430_n

“Siamo molto contenti del risultato che abbiamo conseguito con questa giornata di pulizia – e’ questa la reazione di Flavio Marsiglioni, uno degli animatori della ‘Pulizia Partecipata’ organizzata sabato scorso in via Clemente Rebora al Laurentino, coordinata dal Municipio e con l’intervento dell’Ama e della rete Civico 9 – E’ stata una bellessima giornata per tutti noi aiutati anche dal tempo, ma soprattutto lo è stata per i tanti bambini presenti, che armati di buste e rastrellini e divertendosi, hanno dato una lezione ai tanti adulti rimasti a casa. Ringraziamo sopratutto l’Ama che ci ha dotato di attrezzatura e che con puntualita’ ha raccolto i circa 40 sacchi riempiti da grandi e piccini. Ci saranno altre giornate come questa, perché il Parco del Ciuccio è grande e coinvolgeremo i residenti delle altre vie che affacciano sulla loro porzione di parco.” E l’amore degli abitanti per questa area non e’ solo storia recente. L’anno scorso, una petizione molto sostenuta fu recapitata al Municipio IX e con questo atto si smossero le acque. Al 6 agosto scorso risale la mozione presentata da Alessandro Lepidini e poi fatta propria da tutto il consiglio utile a chiedere diversi interventi di natura ambientale e strutturale, atti a riqualificare e valorizzare il Parco del Ciuccio, come “Oasi Naturalistica”.

 

1902927_10204116714070690_3284519398055032095_nI pericoli per l’area sono diversi, l’abbandono e il degrado su tutti, ma anche una diversa zonizzazione che potrebbe essere definite da un nuovo schema di assetto del Parco, ora al vaglio della Regione Lazio. “Siamo molto preoccupati per l’approvazione del piano di assetto e per le tutele sulle aree protette, – ha proseguito Marsiglioni – viste le riforme in material e la delibera comunale sulla loro adozione da parte di cittadini ed associazioni. In piu’ mi preme sottolineare che comunque la mozione fu emendata non contemplando la parte relativa alla emssa in sicurezza delle vie di accesso limitrofe al parco, per le quail ci sono conflittualita’ tra demanio ed Ater e nemmeno quella relativa alle richieste di realizzazione di un’area dedicata alla attivita’ ginnica, un parco giochi per bambini e un’area per I quattro zampe. Ma di tutto cio’ torneremo a parlare in futuro. Per noi l’iniziativa di sabato scorso ha come nobile scopo, più che far lavorare i cittadini, quello di sensibilizzare l’opinione pubblica verso il tema della manutenzione del verde urbano e della vivibilità dei Parchi. Garantirne la fruibilita’ significa dare a tutti i cittadini soprattutto ai nostri figli, ma anche agli animali domestici, spazi verdi in cui muoversi liberamente in armonia con la natura distanti dai pericoli della strada. La fruibilità dello stesso passa però dalla necessità di fondi strutturali, che il Comune di Roma Capitale e la Regionale Lazio dovranno provvedere a reperire.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...