Blog

Stadio Roma: la supercommissione lo vota. Per i comitati necessario ricontare i voti validi

Un voto plebiscitario nel caos di una votazione concitata. Finisce così la seconda ‘super commissione’ sullo stadio a Tor di Valle. Numerosi erano stati i distinguo all’interno del dibattito poi conclusosi in fretta e furia e su cui i comitati presenti vogliono vederci chiaro. ‘Quali erano i presenti alla votazione? E soprattutto quanti e quali erano le commissione valide?’,questi gli interrogativi avanzati da più parti alla fine della commissione. Da rimarcare il voto per delega su cui le associazioni chiederanno lumi al segretariato generale. Nel corso della discussione sono emersi pochi elementi di novità. Uno su tutti, la richiesta di riunione di maggioranza avanzata da Pierpaolo Pedetti, Presidente commissione patrimonio comunale, e la assicurazione fornita per bocca del capogruppo del Pd comunale D’Ausilio del fatto che lavoreranno le piccole e medie imprese romane. Un’assicurazione, quella di D’Ausilio, che mira a tenere buoni i costruttori romani che dieci giorni fa, riunitisi all’Acer, avevano richiamato su questo punto specifico l’amministrazione Marino.
Pedetti ha espresso perplessità sul fatto che si tratta di una nuova centralità fuori dal PRG e che proprio nello ‘Sblocca Italia’ sono peraltro state approvate norme relative alle operazioni urbanistiche in variante che prevedono che la percentuale dovuta di plusvalore come contributo straordinario vada versato in appositi capitoli di bilancio delle amministrazioni. Per i Cinque stelle, che hanno annunciato voto contrario, il progetto e’ da realizzarsi su altre aree più consone sia per motivi sia urbanistici che di mobilità. Per Sel il progetto può andare avanti con la clausola del trasporto su ferro per il 50 per cento dei passeggeri. In conclusione si sono espressi favorevolmente il presidente della commissione ambiente, Athos de Luca, che ha richiamato il parere dell’assessore alla mobilità’ come elemento necessario per il prosieguo dell’iter e Svetlana Celli, presidente della commissione sport capitolina, che ha annunciato il voto favorevole grazie al piccolo riflesso sull’impiantistica sportiva a prezzi comunali che il progetto porta con se’. Resta la consapevolezza di andare alla conta dei voti, per chi c’era, per capire se realmente i consiglieri che hanno votato rappresentavano le cinque commissioni convocate e valide.

20141022-173439.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...