Blog

Ignazio Marino al Laurentino: sfila l’orgoglio PD

Una grande piazza popolare, l’ultima opera voluta dalla giunta Veltroni, una folla da grandi occasioni con uomini politici,  giornalisti di tutte le testate e una platea di cittadini ansiosi di sentire le parole del Sindaco dopo i giorni pesanti dell’inchiesta su Mafia Capitale. E’ finita con Marino superstar la serata organizzata al centro Elsa Morante al Laurentino. Una lunga serie di applausi ha interrotto il discorso del Sindaco, incentrato in particolare sull’operazione di correttezza e di lealta’ nei confronti degli elettori messa in piedi dalla sua giunta. Un discorso apprezzato dai cittadini del popolare quartiere romano che ha atteso lungamente  e pazientemente che venissero ricordate le radici di un partito sfiorato si’ dall’inchiesta condotta dal pm Pignatone, ma ancora saldamente guidato dai principi che ispirarono Berlinguer e il Sindaco piu’ amato di sempre, Luigi Petroselli. Questo e’ il messaggio rassicurante che il popolo del Pd voleva, e questo Marino ha trasmesso. A serrare pero’ le fila e’ stato in realta’ Matteo Orfini, commissario del PD romano, che ha ricordato l’esigenza di formazione in termini di onesta’ e dedizioni degli eletti del partito. ‘Vorremmo mettere in piedi una Frattocchie della legalita’ – ha detto Orfini – e soprattutto instaurare un filo diretto con i cittadini, con gli iscritti ma anche con i non iscritti. Fare dei circoli un luogo di incontro vero per una politica reale’. Un ‘mea culpa’ che in fondo in fondo al Laurentino non stonava, data la grande conflittualita’ generata negli anni dalle manovre urbanistiche molto pesanti che hanno invaso il quartiere e il quadrante. Alcune riuscite, come l’edificazione della piazza Elsa Morante, altre meno, se si pensa ai mille impegni assunti con i famigerati ‘art. 11′ e dei quali non si sa nulla in termini di finanziamento. L’impegno comunque e’ stato siglato ed ora bisogna rispettarlo. A ricordare immediatamente che l’esigenza dialettica non e’ uno slogan, e’ stato l’intervento dei dimostranti del “no corridoio’.  Con uno striscione hanno ribadito la necessita’ di un dialogo sulle problematiche piu’ stringenti del territorio, prima tra tutte la questione dell’autostrada Roma-Latina che incombe in particolare sui quartieri di Vitinia e Spinaceto. Se Marino da un canto ha rassicurato il popolo del Pd, ora pero’ da lui si attende una vera inversione di rotta rispetto agli anni precedenti. Il banco di prova sara’ la votazione sulle prossime delibere in consiglio comunale, prima tra tutte quella relativa allo stadio della Roma a Tor di Valle.

Categorie:Blog, Cronaca, Prima pagina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...