Blog

Mafia capitale: e gli altri buchi neri? per Italia Nostra necessarie indagini su metro C e stadio

Mafia Capitale: Italia Nostra Roma chiede che sia fatta luce anche sugli altri buchi neri di Roma. In primis, metro C e stadio a Tor di Valle. In una nota molto dura diffusa ieri, l’associazione fondata da Antonio Cederna, chiede alla Procura di indagare anche su altre due maxi opere previste nella capitale. Anzitutto la Metro C. ‘Italia Nostra Roma ritiene un enorme buco nero quello della Metro C che si continua a finanziare ignorando le 45 varianti sostanziali che impongono, inevitabilmente, una nuova VIA, atto dovuto fin dal 2009 quando la Regione Lazio colpevolmente decise che poteva essere scavalcata nonostante le varianti sostanziali. Sull’omissione della Valutazione di Impatto Ambientale, Italia Nostra Roma ha inviato un esposto alla Procura della Repubblica, ancora oggi al vaglio degli inquirenti. – si legge nella nota – martedì prossimo, in Consiglio Comunale, forzando i tempi, sarà votato il pubblico interesse dell’opera. E’ inaccettabile e gravissimo che molti consiglieri comunali non siano stati informati che l’area, a tutt’oggi, non è di proprietà della Soc. Euronova, che nell’area sono già indicati graficamente tre grattacieli di 900.000 metri cubi che saranno realizzati “per farsi tornare i conti” delle opere pubbliche necessarie per l’autorizzazione al progetto. Ultimo, ma non ultimo, molti consiglieri comunali non sanno che l’area oggi risulta inedificabile nel “Piano di gestioni del rischio alluvioni” voluto dalla Comunità europea, Piano che sarà reso pubblico domani dall’Autorità di Bacino. L’inedificabilità è data dall’ “elevato rischio” idraulico dell’area di Tor di Valle e “molto elevato” nell’adiacente area del Torrino.Come può il Consiglio Comunale esprimersi martedì 16 dicembre 2014 senza che i suoi componenti siano in possesso di documentazione e informazioni fondamentali così da poter esprime un voto che non sia dettato da fede di partito o calcistica ma che sia un voto trasparente e consapevole nell’interesse dei romani.” Alle richieste di Italia Nostra relative in particolare allo stadio a Tor di Valle, il pm Pignatone ha risposto in serata in commissione antimafia “Per quanto riguarda lo stadio, non c’e’ un’attività di indagine, la Procura di Roma, come mia scelta direttiva, non apre fascicoli su base di notizie di stampa e articoli di giornale perche’ riteniamo che ci faremmo strumentalizzare da tizio o caio. Chi vuole che ci siano indagini fa un esposto”. 

per info: http://www.abtevere.it/sites/default/files/datisito/piano_gest_risch_all/dic_2013/mappe_rischio/r107.pdf)

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...