Blog

Stadio a Tor di Valle: alla vigilia del voto in Campidoglio, arriva la diffida di uno dei proprietari delle aree

Stadio a Tor di Valle: comitati ed associazioni per il no all’attribuzione all’interesse pubblico e pronti all’esposto alla procura. E tra diffide ed eccezioni pregiudiziali, si preannunciano incandescenti le sedute dei prossimi giorni del consiglio comunale in cui al sesto punto all’ordine dei lavori figura la delibera sul riconoscimento dell’interesse pubblico per il progetto dello stadio. Ad agitare le acque non soltanto le proposte di emendamenti che fioccheranno dalla maggioranza ma anche la diffida giunta oggi a tutti i capigruppo in consiglio comunale da parte dei legali di uno dei proprietari dell’area in merito soprattutto alle procedure espropriative e allo studio di fattibilita’. Nella sostanza, l’argomento rilevato dai legali risiede nella richiesta di “non approvare la dichiarazione di pubblico interesse prima che vengano apportate le opportune modifiche allo studio di fattibilita, in caso contrario si rappresenta, sin da ora, che ci si opporra’ alla eventuale apposizione del vincolo preordinato all’esproprio sulle aree di proprieta […]'”.  Una bella gatta da pelare insomma per chi si accinge a votare la delibera. A complicare ulteriormente il quadro anche il mancato esito dell’udienza sul fallimento della Sais, societa’ che il 26 giugno 2013 ha venduto l’area di Tor di Valle per 42 milioni alla Eurnova di Luca Parnasi. L’udienza ha visto proprio la settimana scorsa un rinvio ulteriore per una eccezione pregiudiziale presentata dai legali di Anna Maria Papalia, che oltre ad essere uno degli azionisti proprietari della Sais, e’ anche tra i due maggiori creditori della Sais stessa che faceva capo ad Antonio e Gaetano Papalia. Il fallimento della Sais potrebbe portare, come estreme conseguenze, all’annullamento della vendita del terreno a Parnasi, con l’effetto di far saltare completamente l’affare ‘stadio’. “Come cinque stelle abbiamo gia’ presentato un esposto alla procura della Repubblica ma in consiglio comunale abbiamo presentato anche tre pregiudiziali – ha sottolineato Daniele Frongia del movimento cinque stelle –  il progetto fa acqua da tutte le parti e non fa gli interessi ne’ dei romani ne’ dei tifosi romanisti”. Tutte notizie queste che hanno portato i comitati a dichiarare in serata la loro volonta’ di effettuare un esposto alla Procura della Repubblica.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...