Blog

Mafia capitale: lavoratori canili comunali protestano in Campidoglio

Presidiano da giorni il consiglio comunale per difendere il proprio posto di lavoro. Sono lavoratori dei canili di Roma, che chiedono di evitare il taglio di oltre un centinaio di posti con il bando ‘ammazzacanili’ del Comune. “Licenziare non è una soluzione accettabile – dicono dal presidio – Vogliamo il ritiro del bando per la gestione dei canili comunali e che il Comune si assuma la responsabilità del servizio per la gestione partecipata del servizio garantendo i livelli occupazionali e salariali e preservando il benessere degli animali, guardando al futuro con la voglia, e il dovere di andare avanti e progredire, invece di tornare indietro distruggendo tutto”. Nella nota che chiarisce le ragioni della mobilitazione, “La mafia non uccide solo d’estate”, si spiega: “L’inchiesta di #mafiacapitale ha portato alla luce la corruzione e la collusione delle istituzioni di questa città con le bande criminali. Centinaia di milioni di euro elargiti dal Comune di Roma per ricevere aiuti e consensi da parte di ex terroristi, faccendieri che si sono arricchiti e hanno fatto arricchire gli amici degli amici per anni. Purtroppo questa non è la trama di un film ma la realtà”. “Uno dei bandi per ora al vaglio della commissione antimafia – proseguono – è quello per la gestione dei canili comunali di Roma finora gestiti da una onlus con affidamento diretto da circa 14 anni. Affidamento voluto dall’allora sindaco di Roma Walter Veltroni e rinnovato fino ad oggi. 106 lavoratori e lavoratrici, professionisti, formati e qualificati con contratto a tempo indeterminato, si sono occupati delle decine di migliaia di cani e gatti randagi, feriti, sequestrati, maltrattati e abbandonati della città di Roma garantendogli una vita dignitosa in canile con il solo fine di farli adottare”. E ora, sostengono, “il bando ‘ammazzacanili’ comporterà la privatizzazione del servizio, la decurtazione di circa un quinto dei fondi attualmente messi in campo e il conseguente licenziamento di quasi la totalità del personale dipendente con un peggioramento della qualità del servizio, che tradotto in altre parole significa di fatto l’impossibilità di tutelare ogni diritto che gli animali della capitale hanno faticosamente rivendicato, e in alcuni casi, ottenuto negli ultimi 15 anni. Questo bando distrugge totalmente la vita degli operatori, che si ritroveranno ad essere licenziati in tronco, e quella degli animali, che diventeranno ‘oggetti’ per ingrassare le tasche di imprenditori senza scrupoli. Bandi truccati e gare di appalto costruite come ‘vestiti’ appositamente per essere vinti o assegnati a cooperative gestite da sodalizi criminali in cambio di tangenti e favori: questa è stata fino ad ora Roma Capitale”. Per i manifestanti “chi paga veramente le conseguenze di questo scempio sono i cittadini e lavoratori a cui fino a oggi è stata buttata polvere negli occhi per non far vedere quello che veramente succedeva in una città allo sbando, povera di servizi e di cultura. La soluzione partorita da chi dovrebbe tutelare e guidare i cittadini – continuano – è stata quella di tagliare il più possibile i servizi importanti che si occupano in silenzio di anziani, portatori di handicap, bambini, consultori, immigrati, animali, mettendo in ginocchio il settore sociale della nostra città. La scusa che porta avanti ormai da troppo tempo il Comune di Roma è quella della mancanza di ‘fondi’; non possono e non devono essere i lavoratori, gli animali e i cittadini a pagare le conseguenze della loro corruzione”. “Non è colpa loro – chiosano – se il Comune di Roma ha preferito favorire l’illegalità piuttosto che occuparsi in maniera responsabile dei servizi di cui i cittadini hanno bisogno ogni giorno”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...