Blog

CORRUZIONE, ABUSI IN CONCESSIONI EDILIZIE: TRA GLI 11 ARRESTATI ANCHE DUE FUNZIONARI COMUNALI

Nuovi arresti a Roma. Si allarga sempre più “Vitruvio”, l’indagine della Procura di Roma e della Guardia di Finanza. Infatti, dopo i numerosi arresti di inizio anno, questa volta a cadere nelle maglie della giustizia ci sono anche tecnici in servizio al IX Dipartimento di Roma Capitale (Programmazione e attuazione urbanistica), preposti al rilascio delle concessioni edilizie. L’operazione odierna disposta dalla Procura della Repubblica di Roma ed eseguita dai finanzieri del Comando Unità Speciali della Guardia di Finanza di Roma prevede l’applicazione di misure cautelari a carico di 11 soggetti, tra cui 5 funzionari pubblici (3 tecnici del comune e 2 ispettori dell’Asl) tratti in arresto e 6 imprenditori assoggettati agli obblighi di presentazione dinanzi alla polizia giudiziaria. L’operazione “Vitruvio” così sale di livello: tra i funzionari pubblici arrestati in arresto figurano anche due tecnici che prestano servizio al IX Dipartimento di Roma Capitale (programmazione e attuazione urbanistica). I tecnici del Dipartimento arrestati per reati di corruzione si occupavano di istruire le pratiche edilizie per il rilascio dei titoli abilitativi, quali il permesso di costruire, l’approvazione delle varianti in corso d’opera e le concessioni edilizie in sanatoria. Dagli accertamenti eseguiti è emerso che alcuni costruttori per ottenere celermente l’approvazione dei progetti edilizi senza rischiare di incorrere in lungaggini immotivate, si trovavano costretti a sottostare alle richieste di prebende da versare ai pubblici ufficiali responsabili delle pratiche. Una tela intessuta per ‘sfruttare’ al meglio le procedure burocratiche. Si rilevano, infatti, episodi di corruzione sia nella fase preliminare, nel momento in cui venivano presentati i progetti al IX Dipartimento per ottenere il titolo autorizzativo, sia nella fase esecutiva, quando i tecnici dell’ispettorato edilizio dei vari Municipi effettuavano i controlli nei cantieri, non rilevando gli abusi. Anche per quanto attiene i controlli effettuati dagli ispettori dell’Asl in materia di sicurezza negli ambienti di lavoro è stato ulteriormente rilevato come la corruzione preventiva abbia assunto forme preoccupanti consentendo l’arresto di ulteriori pubblici ufficiali. Le indagini delle Fiamme Gialle proseguono.

Categorie:Blog, Cronaca, Prima pagina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...