Blog

Rifiuti: entro febbraio il progetto dei biodigestori

Rifiuti: entro febbraio Ama presentera’ il progetto per i biodigestori. Questa almento e’ la tabella di marcia che ha riferito il Sindaco Marino intervenendo stamane all’appuntamento annuale di Kyoto Club. Una notizia che indubbiamente cancella il pessimo incipit del primo cittadino romano. “Penso che un incontro come quello di oggi sia davvero importante non solo per la citta’ ma per il pianeta. A volte dimentichiamo le priorita’. Roma aveva dimenticato anche di ascoltare le indicazioni in temi ambientali, di ecologia, di energia, di ciclo dei rifiuti.”, cosi aveva esordito facendo intendere come ‘la questione ambientale” sia passata in secondo piano in questi mesi. La citta’ di Roma ha visto propinarsi per anni soltanto la cultura delle discariche e con la differenziata spinta ‘porta a porta’ che ha avuto tante difficolta’, e sulla cui qualita’ del rifiuto ancora non abbiamo dati precisi, ragioni per le quali la promessa di realizzare un ciclo chiuso dei rifiuti sembra molto lontana in la’ nel tempo.  “Ma noi stiamo andando in una direzione diversa – ha detto il Sindaco  – tra poco metteremo la prima pietra per i nostri biodigestori. E’ importante per noi cambiare e occuparci delle vere priorita’ del nostro tempo. Entro la fine del mese di febbraio c’e’ l’impegno del presidente di Ama di presentarci un progetto esecutivo. In questo momento siamo quindi avanti da un punto di vista della scelta delle tecnologie e del luogo con il primo biodigestore a Rocca Cencia mentre stiamo facendo una riflessione che impegna sia Ama che la Giunta su che tipo di investimento utilizzare perche’ per questo tipo di progetto c’e’ un grande interesse non solo dell’Ama ma anche di tanti investitori privati. Evidentemente la possibilita’ di arrivare a gestire il 35% di un milione e 800mila tonnellate di rifiuti ha un aspetto importante per la nostra citta’ ma ha anche dei risvolti imprenditoriali”. Sulle politiche di riduzione nella produzione dei rifiuti e di riciclo attivo pero’ ancora siamo lontani da standard europei.  Attendiamo comunque fiduciosi fine febbraio per analizzare i piani e i progetti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...