Blog

Nella capitale e’ sapore di Francia

e0d2fb042229b79501ff1fd830776fb4Gli italiani, a secoli di distanza dalle elucubrazioni de “Il Principe” di Machiavelli, libro assolutamente attuale, rimangono un irrisolto enigma per molti commentatori e giornalisti stranieri di stanza nel Bel Paese. Ad animare pero’ un incontro scoppiettante e divertente su una sorta di “grand tour” della contemporaneita’, Marcelle Padovani, corrispondente del “Nouvel Observateur” e Alberto Toscano nella cornice di “Gout de France-Good France. Giornate della gastronomia francese”. Organizzata dall’Ambasciata di Francia in Italia e dall’Institut Français Italia insieme a “Atout France”, l’Ente per il Turismo Francese, su iniziativa del Ministro degli Affari esteri e dello Sviluppo Internazionale “Laurent Fabius”, con la collaborazione di Alain Ducasse, “Goût de France/Good France” vedrà come protagonisti tre chef francesi, accolti da tre colleghi della Capitale e tanti altri eventi. Tra questi l’evento inaugurale, ovvero il dialogo a due voci tra l’autrice de “Les Napolitains”, Marcelle Padovani appunto, e l’autore de “Sacrés Italiens!”, Alberto Toscano. A seguire, cena a quattro mani con protagonisti chefs d’oltr’Alpe del calibro di Jean-Paul Bostoen, “Meilleur Ouvrier de France” nel 2011 e secondo di Marc Haeberlin nel pluristellato “Auberge de L’Ill”, a Illhaeusern in Alsazia che collaborerà con Giuseppe D’Alessio – chef di origini campane alla guida del panoramico ristorante “La Terrasse” del “Sofitel Roma Villa Borghese”. E poi, Christophe Dovergne, fondatore con lo chef Damien Duquesne di “750g.com”, noto sito di ricette francesi e internazionali, e comunità di appassionati di cucina, pronto a collaborare con Andrea Quaranta, il nuovo cuoco del “Necci dal 1924”, ristorante bar in zona Pigneto. Ed infine, Martial Enguehard – chef parigino con oltre 40 anni di esperienza, stella Michelin e “Meilleur Ouvrier de France” nel 1991 che sarà nelle cucine del ristorante “Mirabelle”, collocato al settimo piano dell’Hotel Splendide Royal, al fianco dello chef Stefano Marzetti. L’Italia è al primo posto tra i paesi nel mondo in cui si svolge la manifestazione per numero di ristoranti partecipanti: circa cento quelli che hanno aderito, e, tra i “fornelli” figurano nomi illustri come Heinz Beck, Chicco Cerea, Nadia e Giovanni Santini, Andrea Berton, Giancarlo Perbellini, Andrea Fusco, Anthony Genovese, Roy Caceres, Angelo Troiani, Davide Scabin, Claudio Sadler, Danilo Ciavattini, Cristina Bowerman, Davide Oldani, Simone Rugiati, Valentino Marcattilii, Stefano Marzetti, Matteo Baronetto, Gennaro Esposito, i fratelli Serva, Roberto Petza.

Categorie:Blog, Cultura, Prima pagina

Con tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...