Blog

Sul TTIP un pesce d’aprile coi “fiocchi” per Paolo de Castro

C’e’ chi l’ha condivisa, chi ha esultato in solitaria, chi l’ha presa come una boutade. La notizia sulla marcia indietro di De Castro e Schulz sul TTIP si e’ rivelata un pesce d’aprile “coi fiocchi”. Ha retto tutto il giorno sui siti ed ha girato in modo silenzioso tra le diverse associazioni fino a dimostrare la sua, purtroppo per molti, infondatezza. V’e’ da dire pero’ che i piu’ l’hanno accolta comunque con una notizia foriera di sviluppi positivi in consonanza con lo spirito goliardico che l’ha animata. Ma, andiamo con ordine. Il tutto nasce dalla volonta’ di far chiarezza sulle affermazioni che lo stesso De Castro aveva effettuato il giorno precedente, sostenendo che «Moltissima gente paga organizzazioni per remare contro il TTIP».  Un’affermazione pesante, che l’europarlamentare PD aveva poi smentito via twitter  dopo essere stato subissato di critiche durante il #TTIPTuesday, l’iniziativa social che ha luogo ogni martedì. La smentita, però, ha fatto si’ che a sbugiardare De Castro fosse proprio il giornale che aveva raccolto le sue dichiarazioni, con la messa in onda delle dichiarazioni audio. E vi e’ da dire che se c’e’ qualcuno che paga per far una informazione parziale, ovvero di parte, sono proprio i promotori del TTIP. Di qui la necessita’ di “render pan per focaccia”, lanciando un pesce d’aprile virale che ha scatenato tripudi e giubili fino a tarda notte. E se lo spumante e’ gia’ stato stappato per festeggiare una notizia tanto a lungo sospirata, allora viene da dire che se il buongiorno si vede dal mattino, speriamo che il TTIP abbia davvero le ore contate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...