Blog

Amianto anno zero

amianto 1‘L’unica fibra che non nuoce e’ quella non inalata’, cosi recita una frase simbolo assunta dalle vittime dell’amianto. Perche’ a parlare del pericoloso materiale, largamente usato nell’edilizia tra gli anni ’50 e ’90 in svariati impieghi  e messo al bando nel 1992, la mente va subito alle stragi silenziose dei lavoratori e dei cittadini che respiravano nei luoghi di prossimita’ gli scarti o gli esiti delle lavorazioni. E cosi’ all’indomani del 28 aprile, giornata dedicata alle vittime dell’amianto, e appena alla vigilia del 1 maggio, festa dei lavoratori, viene da chiedersi quando sara’ finalmente messa in atto una politica di attenzione alla problematica che riguarda tutti, non soltanto chi lavoro’ nelle fabbriche ma anche chi, per ragioni professionali o altre, ebbe occasione di entrare in contatto con il materiale eterno. Ci si chiede da piu’ parti quando saranno forniti i fondi per realizzare censimenti accurati e bonifiche non solo per i grandi siti ma anche per quei rifiuti “domestici”, caldaie, guarnizioni, cassoni, che si trovano nei condomini costruiti appunto a partire dagli anni ’50. E poi  c’e’ la problematica, enorme e dolorosa, dell’estensione del fondo vittime amianto anche a coloro che si ammalarono per esposizione familiare. Alla vigilia della festa dei lavoratori si sollecitano tutte le istituzioni e i responsabili degli organi competenti affinche’ si dia corso alle bonifiche dei territori, alla sorveglianza sanitaria e alla gratuita’ delle cure per gli esposti professionali, familiari ed ambientali che si sono ammalati delle patologie asbesto-correlate e all’apertura di sportelli informativi amianto che siano in grado di fornire informazioni specifiche consentendo cosi di prevenire esposizioni anche accidentali al materiale “eterno”.

Categorie:Blog

Con tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...