Blog

Giubileo: 200 milioni di euro per strade e trasporti. Necessario allentare il patto di stabilita’.

pista-ciclabile-26022183Giubileo: a Roma servono 200 milioni di euro per la manutenzione delle strade e per i trasporti. IL tutto, chiedendo di allentare le strette maglie del patto di stabilita’. Il grido d’allarme viene dall’assessore ai lavori pubblici di Roma Capitale, Maurizio Pucci, che stamane nel corso di una intervista radiofonica condotta dall’ex deputato verde Paolo Cento a Radio Roma Capitale, ha inoltre precisato l’attuale tabella di marcia per quanto attiene la manutenzione stradale. “Per quanto riguarda la manutenzione stradale totale, a Roma servirebbero non meno di 200 milioni di Euro per rifare le strade entro la data di inizio del Giubileo. Se ci sarà l’allentamento del Patto di Stabilità per il Giubileo, avremo fondi in più che saranno destinati al settore dei trasporti e della manutenzione stradale. Se questo allentamento non ci sarà – aggiunge – noi continueremo con il piano del rifacimento del 15% delle strade ogni anno, che è comunque una percentuale alta, ma non in grado di risolvere le emergenze di Roma. Il 15% previsto quest’anno è stato diviso in 3 blocchi: il primo è stato completato, il prossimo partirà il 18 maggio, e il restante 5% sarà completato entro la fine del 2015. tra i lavori più importanti già fatti c’è la risistemazione di Via Cola di Rienzo, ora a breve partirà il restyling di Porta Metronia, e toccherà presto anche ad alcuni tratti del Lungotevere. Insomma una serie di passaggi necessari a risistemare la città, per eliminare tutti questi punti in cui da anni sono presenti le reti arancioni a delimitare cantieri fermi da anni. Sono lavori necessari per creare una città diversa da quella attuale. Voglio specificare – ha proseguito Pucci – che questo avviene a prescindere dal Giubileo, questi interventi sono stati programmati da quando mi sono insediato, prima che il Papa indicesse il Giubileo”. Poi l’assessore ha parlato della questione buche: “Le buche sono la manifestazione più evidente del fatto che la città non abbia un piano minimo di manutenzione, visto che gli ultimi piani sono datati 2005-6. Senza fare polemica, il problema attuale riguarda il rifacimento del manto stradale della città, che non va rifatto a livello superficiale, ma andando in profondità e risolvendo il problema buche una volta per tutte. Il piano che stiamo mettendo in atto non è quindi solo il rattoppo delle buche, ma il rifacimento totale delle strade della città”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...