Blog

Stadio a Tor di Valle: interrogazione sulla pubblica utilita’ dell’opera

“Durante la seduta dell’Assemblea capitolina in cui si è sancito il pubblico interesse del nuovo stadio dell’As Roma che sarà edificato in zona Tor di Valle, rispetto al quale votai convintamente contrario, ho avuto modo di illustrare tutti i dubbi che sottendono a questa nuova realizzazione in un’area che ritengo inidonea ad ospitare una struttura del genere. Fa piacere leggere oggi che le mie opinioni espresse in tempi non sospetti sono le medesime che architetti come Fuksas e Portoghesi, insieme all’Istituto nazionale urbanistica, dichiarano a un noto quotidiano nazionale esponendo dubbi, perplessità e contrarietà a questa edificazione, e definendola una speculazione. Sono, dunque, dello stesso parere che avevo avuto modo di esprimere nei miei interventi in Aula Giulio Cesare. Oggi come allora sono convinto che l’area di Tor di Valle non sia adatta, per motivi di viabilità, ambientali e territoriali, ad ospitare uno stadio”. E’ quanto dichiara, in una nota, Dario Rossin, vice capogruppo Forza Italia in Campidoglio. “I dubbi sul pubblico interesse che ho più volte sollevato – aggiunge – sono suffragati non solo dal pensiero di archistar e urbanisti, ma dalle stesse motivazioni dell’As Roma che nel sopralluogo con la stampa all’area interessata dai lavori, avrebbe dichiarato che la zona di Tor Di Valle era giunta terza nell’analisi svolta dall’advisor sui siti sui quali costruire il futuro stadio. Gli altri due sarebbero stati i 13 ettari sulla Palmiro Togliatti e un altro a Torre Spaccata da 67 ettari. A mettere in seria discussione l’interesse pubblico a vantaggio di un interesse speculativo ben maggiore ci sarebbe la motivazione sulla scelta di Tor di Valle, ovvero i 54 ettari attuali che salirebbero a 105 con le espropriazioni dei terreni su cui costruire un Business Park, un Entertainment District e altre realtà. Fattori sui quali ho già presentato una interrogazione al sindaco Marino e all’assessore Caudo. Pur restando convinto della importante opportunità in termini occupazionali e di sviluppo che porterebbe con sé la costruzione di un nuovo stadio a Roma, le convinzioni su una probabile speculazione edilizia, i timori per un’edificazione selvaggia e i contraccolpi sul territorio circostante l’area di Tor di Valle in termini di viabilità, ambiente e qualità della vita dei residenti aumentano ogni giorno”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...