Blog

FESTIVAL LETTERATURE, DAL 9 GIUGNO UN MESE DI APPUNTAMENTI A INGRESSO GRATUITO

20140625-184549.jpgCosa resta da fare alla letteratura?, con queste parole nel 1911 Umberto Saba si interrogava sul ruolo dei poeti. “Fare la poesia onesta”, la risposta. E saranno le parole di tanti scrittori e poeti nella contemporanea cornice del Festival della Letteratura di Roma, a partire dal 9 giugno prossimo, a sostenere la necessita’ di “fare poesia onesta” anche in questi tempi di decadenza degli intellettuali, per dirla con Zygmunt Bauman. E’ un festival di respiro internazionale e molto sperimentale, votato alla promozione della lettura e all’incontro quello della XIV edizione. Tredici appuntamenti tra piazza del Campidoglio e Casa delle letterature, con incontri con autori, musica e mostre. Il tema sarà declinato diversamente in ogni serata, in un calendario vasto, che comprende autori di best seller e scrittori meno noti. “Nonostante la disponibilità di risorse inferiore i lavori alla Basilica di Massenzio, anche quella di quest’anno é un’edizione importante, perché cresce in un ambito meno agile e scontato. Il programma realizzato è importante e con tanti elementi di innovazione”, ha dichiarato l’assessore capitolino alla Cultura Giovanna Marinelli che ha presentato il festival insieme alla direttrice artistica Maria Ida Gaeta, e al regista della manifestazione, Fabrizio Arcuri. Marinelli ha sottolineato come quella del 2015 sarà un’edizione “diffusa”: “Al di là delle serate clou in Campidoglio, gli appuntamenti sono tantissimi e mettono in rete la presenza di alcune ambasciate e istituti culturali della Capitale”. Alla realizzazione d festival, infatti, quest’anno hanno contribuito l’Istituto di cultura polacco, l’Ambasciata di Francia presso la Santa Sede, l’Istituto di cultura francese, l’Ambasciata slovena, la John Cabot University, l’Ambasciata degli Stati Uniti d’America in Italia e l’American Academy in Rome. Proprio l’apertura internazionale ha caratterizzato la presentazione dell’assessore: “Queste collaborazioni consentono di inserire il festival in quel percorso di internazionalizzazione delle attività culturali di Roma che stiamo portando avanti”. Si parte dunque martedì 9 giugno con l’inaugurazione della mostra fotografica-incontro del festival ‘Il racconto onesto’ alla Casa delle letterature, con Vittorio Giacopini, Antonio Pascale, Francesco Percoraro, Igiaba Scego. Il 12, invece, la prima serata in piazza del Campidoglio, con gli autori stranieri Mia Couto e Robert McLiam Wilson – introdotti dalla madrina Lucrezia Lante della Rovere – e l’italiano Marco Missiroli. Poi tanti eventi fino al 30 giugno, data nella quale si terra’ la serata conclusiva in Campidoglio con il recital di Francesco Piccolo e i cinque autori candidati al Premio Strega europeo. Durante tutto il mese, tra gli altri, incontri con Nicola La Gioia, Concita de Gregorio, Vinicio Capossela, premi letterari, omaggi alla poesia polacca e romana e anche musica. Tutto senza pagare biglietto o prenotazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...