Blog

Eur violento: in una notte sei arresti

i-837-rm-roma-lago-eur1Nottata violenta all’Eur con i carabinieri e la polizia ad eseguire sei arresti per due episodi diversi. I carabinieri della stazione Roma Eur hanno arrestato quattro persone con l’accusa di rissa aggravata. I militari, a seguito di una segnalazione al 112, sono giunti nei pressi di un locale, in viale di Val Fiorita, dove hanno bloccato e poi arrestato i quattro,  tutti italiani rispettivamente di 22, 25, 26 e 27 anni, perlopiù già conosciuti alle forze dell’ordine. Secondo quanto ricostruito dai militari, i giovani, per futili motivi, dopo un’accesa discussione hanno iniziato a colpirsi con calci e pugni, brandendo anche dei cocci di bottiglie. Dopo aver riportato la calma, i carabinieri hanno arrestato i quattro, che sono stati soccorsi e medicati presso l’ospedale Sant’Eugenio con prognosi dai 10 a i 20 giorni. Successivamente i giovani sono stati condotti presso le proprie abitazioni, agli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo. Contemporaneamente, poco lontano, in via Nepal il sesso a pagamento stava per costare caro ad un cittadino italiano che e’ stato prima derubato dei suoi due cellulari e poi colpito ripetutamente dai complici del ladro. La vittima ha raccontato agli agenti intervenuti sul posto di aver dato poco prima, un passaggio ad uno degli aggressori, convinto fosse una prostituta. Quando però si è accorto che la persona seduta accanto a lui era un transessuale lo ha invitato a scendere. Ripartito, si è reso conto di essere stato derubato di due telefoni cellulari custoditi all’interno dell’abitacolo. Tornato indietro ha subito bloccato il ladro chiedendogli la restituzione dei telefoni ma questi ha iniziato ad urlare richiamando l’attenzione di altri due transessuali che, avvicinatisi alla vittima, prima hanno iniziato a colpire la sua autovettura con delle grosse pietre e poi uno di loro, utilizzando una scarpa ha iniziato a colpirlo ripetutamente. Quando sono arrivati i poliziotti, sul posto erano ancora presenti due degli aggressori intenti a picchiare il malcapitato, immediatamente bloccati. Perquisiti, indosso ad uno di questi, è stato rinvenuto solo uno dei telefoni rubati, poi restituito al proprietario. Accompagnati negli uffici del Commissariato Esposizione, i due stranieri, identificati per B.S.M. e N.B., brasiliani di 28 e 30 anni, sono stati arrestati per rapina aggravata in concorso. Proseguono le indagini per l’identificazione del terzo complice.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...