Blog

Piazza Capelvenere: i cittadini si mobilitano per darle un volto tutto “green”

Un piano straordinario tutto “green” per dare un nuovo volto a Piazza Capelvenere. Questa e’ la proposta dei cittadini che domani si incontreranno nella piazza al fine di illustrare una nuova progettazione concepita “dal basso” ed atta a far rivivere lo spazio. “Aprire attività commerciali non è sufficiente per far vivere una piazza – dichiara uno degli organizzatori della manifestazione – la storia di questa ristrutturazione ne è la più palese dimostrazione. Abbandono, negozi chiusi, subaffitti e degrado non possono più essere tollerati”. E dunque hanno deciso di passare all’azione. “Proponiamo una serie di interventi volti a far rinascere la piazza, partendo dalla ridiscussione dei canoni d’affitto dei locali commerciali. – hanno detto i promotori – Proponiamo una sistemazione del verde, con abbattimento dei due pini presenti, che creano problemi di sicurezza e la permanente necessità di rifare la pavimentazione. Un abbattimento necessario anche per dare spazio alla schiera di alberi di cui proponiamo la piantumazione, gli alberi in questione potrebbero essere Tigli e/o Querce. Il parcheggio interrato presente deve consentire la sosta gratuita per la prima ora. Inoltre richiediamo interventi di verde urbano importante e risparmio energetico. Questi interventi vanno dalla realizzazione di verde estensivo e istallazione di pannelli solari sul tetto dell’edificio a C. L’impianto deve avere le duplici finalità, quella di coprire il fabbisogno energetico dei locali comunali e l’illuminazione della piazza (illuminazione da sostituire con quella a basso consumo); il secondo scopo è meramente economico e punta allo sfruttamento della superficie per la produzione di energia da rivendere, tale introito deve avere come unico scopo quello di finanziare e mantenere opere di manutenzione e valorizzazione della piazza. Abbiamo parlato dell’edificio a C, ma non possiamo dimenticare l’edificio a torretta, per questo edificio proponiamo verde estensivo sul tetto e verde verticale su tutti gli elementi in cemento a vista delle facciate. Sarebbe inoltre interessante valutare il recupero dell’acqua meteorica in eccesso delle nuove superfici a verde estensivo e dell’area pavimentata della piazza per l’accumulo in cisterna sotterranea e il reimpiego per i periodi di siccità. Fra le opere necessarie per ultimare la piazza rimane una rientranza per la sosta degli autobus per la fermata; il recupero della struttura emersa del uscita di sicurezza del sottopasso della via del mare.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...