Blog

La Vela di Calatrava: da incompiuta a simbolo di riscatto per Tor Bella Monaca

velatorvergata

E’ la regina delle incompiute, per molti il monumento per eccellenza allo spreco di fondi pubblici e per altri l’occasione mancata degli eventi sportivi organizzati nella capitale. Per il territorio del VI Municipio puo’ diventare un’occasione per acquisire servizi davvero senza precedenti. E’ cosi che il Presidente del Municipio delle Torri, Marco Scipioni, vede la “Vela” di Calatrava, svettante sul desertico panorama antistante l’universita’. Visibile ad occhio nudo addirittura dall’Eur, dal Fungo, la Vela ha raccolto negli anni le piu’ svariate idée di riutilizzo. Ma nessuno sinora l’avera mai rappresentata come il monumento piu’ utile per I bisogni di un intero quartiere. Ci ha pensato il Presidente Scipioni che ha presentato al Sindaco Marino in una lettera molto accorata la situazione che riguarda la piu’ famosa delle oltre 700 opere incompiute italiane. “Per terminarla ci vuole soprattutto un piano ben modulato sul territorio – ha detto il primo cittadino del municipio – che consenta di legare la Vela all’universita’ e alle necessita’ della cittadinanza. Per questo motivo abbiamo deciso di metterci in gioco in una partita difficile da giocare ma non impossibile da vincere. Come Presidente del Municipio ho chiesto al Sindaco di prendere in esame la necessita’ di rivedere il piano iniziale declinandolo verso I bisogni della cittadinanza. Cio’ perche’ ne va del futuro dei ragazzi della zona, una delle piu’ vocate alle necessita’ sportive stante l’eta’ media della popolazione e una delle piu’ bisognose per quanto riguarda aree destinate alle attivita’ fisiche. In particolare l’area potrebbe diventere, grazie ad un project financing, un campus sportive universitario aperto al territorio. D’altronde Tor Vergata e’ l’unica universita’ che ha aumentato I suoi studenti e la facolta’ di scienze motorie non ha impianti sportive per gli allenamenti per gli studenti. Senza contare l’occasione che si prospetta con le Olimpiadi. Sarebbe giusto sfruttare proprio questa possibilita’ per dare al territorio un servizio, una volta terminate le competizioni e le gare. Il tutto nella cornice di un’area verde sterminata che potrebbe ben accogliere anche un orto botanico in omaggio alla campagna romana che qui si stende a perdita d’occhio. Se Tor Bella Monaca ha bisogno di riscatto, allora e’ da qui che possono prendere le mosse le opere di rinascita sociale di una popolazione molto giovane ed in crescita. Ricordo infatti che questo territorio raggiunge in termini statistici l’apice per quanto riguarda la popolazione in eta’ scolare. Per questo motivo iniziare ora a ridisegnare l’area con la partecipazione del territorio sarebbe fondamentale. Noi siamo pronti e proponiamo al Sindaco di venire qui e di decidere insieme congiuntamente con l’universita’ proprio perche’ ci si renda conto di come per questo territorio la “Vela “ puo’ rappresentare una seria opera di riscatto”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...