Blog

Dalla Regione Lazio nuovo attacco alle aree agricole

Jean-Baptiste-Corot-Poussin_s-Walk-The-Roman-CampagnaNon sono piu’ le costruzioni di housing sociale in agro romano dell’epoca di Alemanno a mettere in crisi il delicato sistema dell’agro romano. Stavolta l’attacco arriva dal regolamento regionale riguardante l’attuazione della ruralita’ multifunzionale. Con tale atto vengono introdotte nuove attività economiche connesse a quella agricola e nuove modalità di esercizio del regime di connessione in difformità dalle vigenti disposizioni nazionali in materia, in particolare dall’art. 1 del Decreto Legislativo 18 maggio 2001 n. 228. E la senatrice Loredana De Petris, Capogruppo al Senato di SEL, rivolge un’interrogazione urgente ai Ministri delle politiche agricole e dell’Economia. Il regolamento prevede che si possano esercitare attivita’ economiche connesse a quella agricola utilizzando terreni con destinazione di piano regolatore conforme con superficie fino ad un massimo di 30 ettari da parte di imprenditori di natura diversa rispetto a quella del coltivatore agricolo e dell’imprenditore agricolo vero e proprio. Il problema che si prospetta e’ dunque quello relativo alla possibilita’ di realizzare una ricettivita’ invasiva che di fatto, approfittando anche di un regime fiscale privilegiato, possa compromettere per sempre le aree agricole. In conclusione, il rischio sarebbe quello di non realizzare più con attivita’ di questo tipo un’integrazione del reddito dell’agricoltore, ma una sottrazione di suolo coltivato, per realizzare operazioni di valorizzazione immobiliare estranee al mondo agricolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...