Blog

Sinistra in piazza dopo il massacro di Ankara – Giampaolo Martinotti

presidio repubblica

Ieri a Roma, oggi e nei prossimi giorni in giro per tutta l’Italia: sono tanti i presidi organizzati dalla ReteKurdistan e dalla Comunità kurda per chiedere di arrestare immediatamente la violenza contro il popolo kurdo. Le bombe che sabato 10 ottobre hanno travolto la manifestazione per la pace organizzata dalla sinistra filo-kurda ad Ankara, provocando più di 120 morti e almeno 500 feriti, trovano una pronta risposta nelle piazze dove decine di migliaia di persone, da Istanbul a Parigi, passando per la nostra capitale, si sono riversate per esprimere sgomento e solidarietà. Il bilancio della strage è davvero molto pesante e la richiesta delle dimissioni del presidente Erdoğan è stata scandita con forza ieri in Piazza della Repubblica dove le molteplici soggettività della sinistra alternativa romana si sono ritrovate. L’attacco diretto alle sigle sindacali, alle associazioni e alle organizzazioni turche, tra le quali il Partito democratico dei popoli (Hdp), rientra nelle dinamiche della campagna militare lanciata dalla Turchia nei confronti del Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk) a fine luglio. Mentre le analogie tra le bombe di sabato e gli attentati del 5 giugno a Diyarbakir e del 20 luglio a Soruç, unite alle palesi ambiguità del governo turco nei confronti di Isis, lasciano quantomeno perplessi. La sensazione è che le esplosioni di Ankara facciano parte di una strategia della tensione innescata per favorire il partito (Akp) del presidente in vista delle elezioni del primo novembre prossimo. Quello stesso presidente Erdoğan che ieri è stato definito un assassino.

Categorie:Blog, Cronaca, Politica

Con tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...