Blog

A Tor Sapienza, il concorso ‘un disegno per Natale’ contro il degrado del quartiere

lr7p1fxswfdp-1A Tor Sapienza il degrado si combatte dai banchi di scuola. Giunto alla sua XXIV edizione, il concorso ‘un disegno per Natale’ si pone l’obiettivo di animare tutti i bambini del quartiere del gusto per la creatività e l’arte, l’unico vero antidoto alla violenza e alla marginalità. E di ‘luoghi comuni’ si è trattato con gli ospiti della manifestazione, in primis la prof.ssa Lucia De Michele, i consiglieri capitolini Figliomeni e Guerrini, l’assessore alla scuola municipale Jessica Amadei. Ad introdurre le motivazioni del concorso, il prof. Mario Marchetti, presidente associazione commercianti di Tor Sapienza, organizzatore della manifestazione che ha premiato gli ‘artisti in erba’ del quartiere. ‘Ringrazio tutti per la collaborazione di tante famiglie con le quali abbiamo modo di lavorare. La cosa bella di questa manifestazione e che è della scuoladi questo quartiere -ha sottolineato la dirigente dell’istituto – e non è così usuale individuare un interoambito riunito per festeggiare il Natale come atto di solidarietà e poi celebrare anche i piccoli in se.’ ‘dobbiamo iniziare a dire che tutto ciò che viene detto di Tor sapienza, non è di Tor sapienza – ha detto Marchetti – La nostra Tor Sapienza e questa. Siamo tutti noi, non è quella che viene fuori dagli ultimi due drammi che ci hanno toccato tutti, dalla tragedia della piccola Zhang Yao a ciò che è successo a via Morand i. La gente di Tor Sapienza non è quella che fa le rapine. Bisogna dare un altro messaggio, lavorando sui giovani e sui bambini e sulla tranquillità e la serenità.’ Francesco Figliomeni, consigliere capitolino Fdi, ha sottolineato la necessità di cambiare ottica nel giudizio sul quartiere, ‘le istituzioni ancora trattano questo quartieri da periferia. Conosco bene le situazioni qui. Cio’ che viene fatto per la cittadinanza nelle scuole e che va a sopperire alla mancanza delle istituzioni e’ fondamentale. Mi auguro che ci sia ancora di più un impegno di qusto tipo.’ lr7p1fxswfdpGemma Guerrini, vicepresidente commissione cultura, del movimento 5 stelle, ha evidenziato come ‘vadano ringraziati moltissimo sia gli insegnanti che le famiglie. Si parla tanto di cultura, ormai sembra un omogeneizzato già organizzato. Cultura vuol dire coltivare se stessi, nei principi, nella conoscenza e nella formazione. La famiglia e’ fondamentale e la formazione di una vita si deve tradurre nella formazione di un cittadino consapevole. L’arte è fondamentale e dobbiamo tirare fuori l’artista che è in noi.’ E sullo stesso solco e intervenuta l’assessore Amadei del Municipio, raccogliendo nelle sue parole il senso della manifestazione, ‘quando accade un incontro di questo tipo si riscontra una vera e propria associazione di intenti e di sinergia tra le famiglie, la scuola e le istituzioni tenendo fermo per il futuro, il bene dei propri ragazzi’

Categorie:Blog

Con tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...