Blog

Raggi e il ‘tana libera tutti’

Foto Roberto Monaldo / LaPresse 09-11-2011 Roma Politica Presentazione del libro "Presidente, ci consenta" di Angelo Polimeno Nella foto Claudio Scajola Photo Roberto Monaldo / LaPresse 09-11-2011 Rome Presentation of the book "Presidente, ci consenta", by Angelo Polimeno In the photo Claudio Scajola

Raggi al capolinea e Grillo che sconfessa se’ stesso, questo il risultato delle ultime due lunghissime giornate di interrogatorio per il Sindaco in Procura. La ‘parentopoli’, il caso ‘Marra’, il palese richiamo dei membri piu’ autorevoli della giunta dalle fila di altri partiti, i cambiamenti nel Regolamento e nello Statuto grillino, e, ciliegina sulla torta, la polizza ‘a sua insaputa’ sottoscritta dal capo della segreteria politica Romeo in favore del Sindaco Raggi, anzi piu’ polizze intestate al Sindaco e agli attivisti 5 stelle che hanno fatto presagire a taluni una sorta di ‘finanziamento occulto’, tutti elementi fattivi che hanno depauperato Grillo e il suo movimento della ‘trasparenza’, la parola d’ordine sicuramente piu’ presente nel gergo pentastellato. ‘Non c’e’ stata alcuna relazione sentimentale – si e’ affrettato a scrivere Romeo oggi – Quell’assicurazione e’ stata intestata soltanto per una grande stima ed amicizia’. Un gesto di grande cortesia denso di valore economico che indubbiamente lascia pensare alla generosità disinteressata di un dipendente comunale assurto poi agli scranni di Palazzo Senatorio nei confronti del proprio Sindaco, che gli ha triplicato lo stipendio, e degli attivisti 5 stelle. E dichiarazioni, non particolarmente significative alla luce del caso ‘Scajola’, che rendono il movimento sempre piu’ proiettato verso il passato anziche’ verso il futuro. Graziati dalla parentopoli, sollevati dall’osservanza delle strette maglie del Regolamento e dello Statuto, garantiti anche in caso di indagini, fini inventori di nuove forme di finanziamento, i pentastellati si candidano a rappresentare il continuum delle ultime stagioni politiche perdendo di fatto per strada il monito della ‘trasparenza’ ad ogni costo. Siamo alle battute fiinali di un brutto copione. Raggi al capolinea e Grillo sconfessato. Ora la riflessione spetterà ai romani e agli italiani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...