Blog

A Roma piove cemento a ‘5 stelle’

Con la delibera sulla piu’ grande variante urbanistica dell’era del nuovo prg si sta aprendo la stagione di caccia per la deregulation in materia di cemento nella citta’ di Roma. ed essa porta sul primo atto il marchio della giunta Raggi. Nulla di strano se anche nella agitata commissione urbanistica gia’ alcuni consiglieri comunali paventavano la possibile richiesta di analoghi provvedimenti di variante in aree vincolate e con caratteristiche progettuali similari, ovvero per la costruzione dello stadio della Lazio. D’altronde se ormai la via tracciata e’ questa, anche alcuni cittadini si sono proposti di affrontare la questione della ‘tutela’ del Tevere nel medesimo modo. Cio’ che lascia sgomenti e stupefatti e’ la capacita’ di autoconservazione del sistema politico ‘5 stelle’. Conoscendo la realta’ delle esigue preferenze e del minimo peso politico di ciascun consigliere va da se’ che la possibilita’ di essere rieletti in caso di espulsione dal movimento e’ minimale. Questo procedimento, che ricorda a mio parere esperienze politiche di altra estrazione rispetto alla democrazia interna – ma va sottolineato che i partiti e i movimenti sono gestiti privatamente e che quindi le decisioni sono in piena autonomia – vanta gia’ una illustre defenestrazione, quella dell’assessore Paolo Berdini. Ora, lo segue quello della consigliera Grancio, rea di non seguire il ‘diktat’ del gruppo. Il punto di vista e’ soprattutto politico. I voltagabbana ci sono sempre stati ci mancherebbe, ma lascia davvero stupefatti quanto il cambio radicale di posizioni sia dovuto al mutato ruolo. Nel dicembre del 2014 il progetto merito’ una sonora bocciatura da parte dei 5 stelle, e va ricordato anche un esposto alla Procura. Ma governava Marino. Ora, a due anni e mezzo di distanza, una grande fetta del movimento si sta assumendo la responsabilita’ di rendere reale cio’ che prima aveva contrastato. E pensare che solo nel 2006 quando Beppe Grillo faceva i suoi spettacoli anche qui a Roma, si scandalizzava della cementificazione – che alcuni di noi hanno combattuto vittoriosamente – sui parchi dell’Eur. Non so se gli elettori di Grillo si sentiranno vittime, noi ci preoccupiamo del fatto che cio’ che anche il prg di Veltroni e Morassut aveva risparmiato, ora grazie alla Giunta Raggi, diventa edificabile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...