Blog

I VILLINI STORICI DI TUTTA ROMA DEVONO AVERE TUTELA PAESAGGISTICA. MAI PIU’ DEMOLIZIONI

‘Quanto avvenuto con la tristissima demolizione della palazzina costruita negli anni ’30 su progetto dell’Ingegnere Ugo Gennari a Via Ticino n.3 non si deve mai più ripetere a Roma – e’ quanto scrivono Italia Nostra Roma ed il FAI Lazio chiedendo al Ministro dei Beni Culturali, al Presidente della Regione Lazio, al Sindaco di Roma Capitale, ai Presidente dei Municipi interessati e all’UNESCO Italia la tutela paesaggistica sul Centro storico di Roma, sulla “Città storica” e la modifica delle norme tecniche del PRA – Italia Nostra e FAI, oltre a sollecitare al MIBACT e alla Soprintendenza Speciale Archeologica, Belle Arti e Paesaggio di Roma un’estensione dell’elenco dei Beni d’interesse culturale negli ambiti storici della Capitale, chiedono alla Regione Lazio di eliminare dall’art. 43 del PTPR l’ultimo comma, n. 15 e di riconoscere la tutela paesaggistica anche agli ambiti della “città storica” individuati dall’attuale PRG, inserendoli in tal senso nella cartografia del PTPR’. il comma in questione nega la tutela paesaggistica ai siti Unesco, tra cui il Centro Storico di Roma, in quanto il Piano di gestione Unesco non dà norme di tutela prescrittive, ma solo linee guida gestionali. inoltre le associazioni chiedono di riconoscere la tutela paesaggistica anche agli ambiti della “città storica” individuati dall’attuale PRG, inserendoli in tal senso nella cartografia del PTPR. ‘ Al Comune di Roma chiedono inoltre la tutela paesaggistica da parte dell’Assemblea Capitolina alla Regione Lazio sia per il centro storico che per la città storica. Dovrà essere fatto specifico riferimento al Piano di gestione Unesco, la cui redazione è stata affidata al Comune di Roma e approvata dal Commissario Tronca, che rende evidente l’assenza di possibilità di salvaguardia da parte della Soprintendenza sia comunale che del Mibact, per le domande di sanatoria degli abusi, l’aggiornamento e modifica della “Carta della Qualità” per la quale il PRG vigente dal 2008 prescrive l’aggiornamento biennale che è rimasta solo gestionale e non prescrittiva e tutela soltanto pochi villini ed edifici, la tutela degli ambiti urbani ed edilizi omogenei, ossia quelli previsti dal Piano Nathan del 1909, per salvare il contesto generale che ne costituisce il vero valore paesaggistico, storico e architettonico.’

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...